La Storia della mia vita nella Musica
di Antonio Comune
1978: Le Origini
La storia della mia vita nella musica ha avuto inizio a 2 anni quando durante la pubblicità, io "toccavo" i tasti del pianoforte di casa (che, a quel tempo, suonava mio fratello) in "perfetta armonia", come disse l'insegnante di pianoforte di mio fratello, con le note che sentivo dal televisore.
Purtroppo nonostante questa "miracolosa predisposizione alla musica" e i buoni consigli dati ai miei genitori dall'insegnante di pianoforte, i miei cari parenti consanguinei non ritennero giusto assecondare questa mia "deviazione" (come la chiamavano loro) e mi fecero fare delle scuole elementari e medie totalmente opposte al mio desiderio di musica.
A onor del vero però, va anche detto che, sia alle elementari che alle medie, non ero proprio maturo come oggi: infatti, andavo malissimo proprio in musica e mi ricordo che, ironia della sorte, la mia severissima insegnante di musica mi disse con aria di rimprovero e disgusto: "Tu non sarai mai nessuno nel mondo della musica!".
 
1989: L'incontro che mi cambierà per sempre
Durante l'ultimo anno di medie però, conobbi un amico che cambiò radicalmente la mia vita: Alberto S... un ragazzo molto tranquillo, di un anno più grande che, come me, aveva l'hobby di scrivere testi per canzoni... fu subito intesa tra noi... anche se poi di lui persi le tracce perchè, dopo la scuola media, decise di cominciare a lavorare mentre io scelsi di continuare gli studi.
 
1991 - 1992 Parte I: Il primo tentativo...
Mentre stavo frequentando il secondo anno delle superiori, stimolato dalla nascita del gruppo pop "883" (due ragazzi di Pavia che facevano musica senza titoli accademici di alcun tipo), ho cominciato a incuriosirmi e ho pensato: "beh, se ce la fanno loro che non sanno nulla, forse posso scrivere anch'io canzoni con la musica!".
E fu così che cominciai a interessarmi al mondo delle sette note: risplolverai il vecchio organetto CASIO di mio fratello (che nel frattempo aveva perso ogni interesse verso la musica) e cominciai a premere tasti a puro caso nella speranza di sentire qualcosa che quantomeno mi convincesse... una volta trovata e appuntata la sequenza di tasti da premere, ho scritto la prima cosa che mi veniva in mente: un brano che chiamai "LA CONTESSA" (canzone purtroppo oggi introvabile) senza nessun tipo di metrica o accorgimento stilistico e registrai il tutto con il mio fido stereo SHARP... da notare che la registrazione venne rigorosamente un tot di secondi di note e poi voce senza musica... all'epoca non sapevo suonare e cantare contemporaneamente... non che oggi sappia farlo comunque.
Un giorno del giugno 1992, più per caso che per mia volontà, un mio amico, Piero, mentre stava cercando una sua cassetta tra le mie, trovò la mia cassetta con su scritto "LA CONTESSA di Antonio Comune" e, prima che potessi fermarlo, aveva già messo la cassetta nello stereo... mentre la canzone suonava, ero stracolmo di vergogna e proprio non potevo immaginare cosa stesse pensando il mio amico.
Al termine del brano, Piero si dimostrò molto entusiasta della canzone e mi propose (ancora oggi se ci penso non riesco a crederci), vista la sua "capacità" di creare basi con la tastiera, di provare a scrivere canzoni insieme... non ci credevo, ero al settimo cielo... felice di aver finalmente trovato qualcuno che mi aiutasse a sviluppare la mia "attitudine".
E così, nei successivi due mesi, io e Piero ci trovammo tutti i sabato pomeriggio a casa sua per provare e registrare delle canzoni insieme... dando così vita ad un approssimativo gruppo pop chiamato "I FUSI"... nome saltato fuori dal titolo della nostra prima cassetta "FUSI DI TESTA" (che, a sua volta, prendeva il titolo dal singolo portante dell'album "FUSO DI TESTA"). In quell'anno, la nostra cassetta stava andando proprio bene, ovunque la cantassimo, rigorosamente dal vivo (è strano come da ragazzini (allora avevamo 16 anni) fai cose che, da grande, ti vergogneresti persino di pensare di fare), tutti ridevano e si divertivano... da qui la mia grande idea: perchè non fare subito anche un secondo album e poi cantarli tutti e due alla festa della parrocchia? Ne parlai subito con Piero, lui fece una telefonata e zack! il sogno era divenuto realtà: avremmo cantato alla prossima festa i nostri due album.
 
1992 Parte II: ...e il primo naufragio!
La data del nostro concerto era stata stabilita per i primi di settembre del 1993 e quindi non dovevamo perdere tempo... avevamo un solo anno per scrivere almeno dieci pezzi nuovi.
Mi diedi subito da fare a scrivere dei pezzi inediti ma, ahimè, gli avvenimenti destinati a fare il loro corso, avrebbero spaccato per sempre sia il gruppo "I FUSI" sia la mia amicizia con Piero...
Con il passare del tempo, più o meno verso ottobre 1992, Piero perse del tutto interesse verso il gruppo ed il nostro concerto... nonostante i miei sforzi per mantenere viva la band, Piero mi dichiarò apertamente nel novembre 1992 di non avere più nessuna intenzione di proseguire la nostra attività musicale e così... io me ne andai per la mia strada... lasciando dietro di me il cadavere della nostra band, un album e mezzo (nel senso che del nuovo album "TWINS" (che avrebbe dovuto essere cantato in anteprima al concerto) avevamo realizzato solo 5 pezzi [di cui comunque, attualmente ne è reperibile solo uno]), il concerto mai fatto, Piero e le sue convinzioni che vedono "la musica come una cosa da grandi, da gente vera e determinata"... ma io ero determinato... forse non ero grande lo ammetto (avevo sempre 16/17 anni in ogni caso) ma ero fermamente convinto di voler fare della musica il mio lavoro... non sapevo come, dove e quando... ma sapevo che avrei dovuto fare il musicista in qualche modo.
 
1992 Parte III: Una seconda possibilità
Durante la scuola, nonostante i problemi con Piero e il nostro gruppo ormai morto e sepolto, ebbi comunque, una gran bella sorpresa: ALBERTO S. si iscrisse quell'anno nella mia scuola... morale: ancora una volta saremmo stati assieme a scuola.
Contemporaneamente, cominciai ad andare in palestra e fu proprio qui che conobbi un'altra persona chiave per la mia carriera: MATTEO S.S. un ragazzino di appena 13 anni che però aveva un vero talento per la musica e, una volta sentiti i due album fatti con il nome de "I FUSI", mi propose il suo aiuto per realizzare un album fatto come Dio comanda.
E fu così che verso dicembre del 1992, feci al mio amico ALBERTO S. la fatale domanda: "Ti va se formiamo un gruppo e facciamo musica come ci piace?".
La risposta di Alberto fortunatamente fu positiva e ci mettemmo subito al lavoro per cercare di creare un singolo che fosse una vera bomba musicale... la nostra incredibile squadra era composta da me, che "cantavo" la musica, scrivevo i testi e cantavo, Matteo S.S. che scriveva la musica che gli cantavo e Alberto S. che scriveva i testi e cantava.
 
1993: La nascita dei FORZA MILITARE
Dopo mesi di duro lavoro, nell'ottobre del 1993, vide la luce il primo singolo su cassetta di questo nostro nuovo gruppo techno-pop chiamato "FORZA MILITARE" (il nome è saltato fuori dalla nostra voglia di avere un nome di 2 parole che suonasse strano (tipo QUARTIERE LATINO... gruppo rock che andava forte in quell'anno)... io proposi anche come nome provvisorio della band "VIOLENZA SESSUALE" ...nome per fortuna bocciato subito dagli altri due... perchè sarebbe veramente stato fuori luogo. Il nostro primo singolo era una cover di un successo del mio gruppo precedente "I FUSI" ed era intitolato "FUSO DI TESTA ('93)"... venne fuori un mega singolo contenente il brano fatto con Piero (sebbene con un'altra musica) e ben sette remix fatti da me e da Matteo S.S... Ero proprio felicissimo.
E come se tutto questo non bastasse, a rendermi il ragazzo più felice sulla Terra, arrivò Matteo S.S. che un giorno mi disse: "sai, mi sono divertito a fare il singolo dei Forza Militare e se ti va potremmo anche vedere se riusciamo a buttar giù un disco!".
Possibile che fosse vero? Ora avevo anche l'opportunità di fare un disco... una seconda possibilità dopo lo smacco con Piero... ero veramente felice... lo dissi subito ad Alberto S. e anche lui mi sembrò abbastanza felice.
Seguì un intero anno di duro lavoro fatto di interi pomeriggi domenicali su nella mansarda di Matteo S.S., (adibita a sala di incisione fatta in casa) a provare, scrivere, correggere e ridere tutti e tre insieme solo per dare vita al nostro primo disco.
 
1994 Parte I: FORZA MILITARE ATTO I
Finalmente nell'Ottobre del 1994... a un anno esatto dal singolo "FUSO DI TESTA ('93)", io, Alberto e Matteo in arte "FORZA MILITARE", abbiamo registrato su cassetta "VIRTUAL BOY"... il nostro primo album... un mix assurdo di un pò tutto quello che ci piaceva al tempo: rap, techno, melodico e testi di tutti i tipi (sia in inglese scadente che in italiano quasi altrettanto scadente).
Una cosa di cui ero e sono ancora particolarmente orgoglioso è il duetto venuto fuori dalla collaborazione tra me, Alberto e Matteo e un musicista jazz di Sarajevo chiamato Boris: "IT'S LOVE" (il "lentone" dell'album, è infatti stato riarrangiato da questo musicista cambiandone radicalmente l'aspetto melodico...) e devo ammettere che il SARAJEVO REMIX che ne venne fuori è, ancora oggi, una delle più belle canzoni dei "FORZA MILITARE".
Il disco era venuto fuori veramente bene e, ancora oggi che sono ben al di sopra di quel livello musicale, ne vado molto fiero. Il disco era così divertente e vario nello stile che subito, un DJ amico di mio fratello, tale V.King DJ, mi organizzò un concerto durante il "TRENDY PARTY" al Padovaland il 13 luglio 1994...
 
1994 Parte II: La crisi
Purtroppo fui costretto a tenere quel concerto da solo a causa di una crisi che aveva colpito Alberto S. e che da lì a poco avrebbe distrutto anche questo mio secondo gruppo.
 
1995 Parte I: L'Addio di Alby
Infatti, anche Alberto come Piero, pensava che la musica fosse solo un gioco e che non si sentiva all'altezza di me che invece volevo fare musica per lavoro... morale della favola: Alberto ha piantato me e Matteo nel Settembre 1995, proprio mentre stavamo lavorando, forti del successo che il concerto aveva comunque ottenuto, al nostro secondo album.
 
1995 Parte II: Resurrezione
Colto da improvvisa disperazione e dal terrore di dover abbandonare per sempre la Musica, fortunatamente, la mia crisi sia artistica che personale si risolse quando entrò nel gruppo un amico conosciuto pochi mesi prima... Giancarlo B... un ragazzo molto strano che non faceva nient'altro che suonare... e nella musica... beh, era veramente bravo... forte dell'esperienza acquisita in anni di conservatorio...
L'esperienza di Gian mi è stata molto utile visto che mi ha insegnato tutto quello che so in fatto di musica e mi ha seguito per tutta la lavorazione del secondo disco dei Forza Militare per fare in modo che riuscissi, anche sbagliando logicamente, a comporre io le musiche dei miei album invece di "cantarle" a Matteo.
 
1995 Parte III: FORZA MILITARE ATTO II
Alla fine di una lunga lavorazione sia a casa da solo che in "studio" con Matteo e Gian, a Novembre 1995 fu pronto il secondo album dei "FORZA MILITARE" (questa volta formati da me, Gian e Matteo) intitolato "MITO: AMORE"... disco un pò meno vario dal punto di vista stilistico ma comunque molto carino... anche se purtroppo, sarà destinato per sempre a essere ricordato da tutti noi come "il disco della separazione del gruppo storico"... disco in cui per le prime due canzoni canto con Alberto e nelle altre canto da solo (Gian curava solo la musica insieme a me e Matteo).
 
1995 Parte IV: L'avventura strumentale
Nello stesso anno, forte dell'esperienza musicale acquisita con la lavorazione di "MITO: AMORE" e avvertendo sempre crescente il bisogno di comporre musica strumentale come il mio idolo, MIKE OLDFIELD, mi sono cimentato in un'impresa a dir poco "titanica": comporre un disco totalmente strumentale (anche perchè comunque sapevo di non essere bravo a cantare).
Mesi di lavoro, ore di sonno perse, miliardi di imprecazioni davanti alla tastiera... però alla fine, il risultato è stato il mio primo album strumentale da solista: "SWEET FLIGHT"... un album molto intenso, sofferto e molto malfatto... d'altro canto sapevo ancora troppo poco di musica per fare un interop disco strumentale come si deve...
Subito dopo questo primo album mai inciso (mi vergognavo troppo) e una (quasi insignificante) riedizione del medesimo, ho continuato a imparare da Gian e nei primi mesi del 1996, diedi alla luce due nuovi album strumentali:"DARK LIGHTS" e "THE GATES OF HEAVEN"... due album di cui non vado particolarmente fiero... erano solo dei dischi "di formazione" come li definisco io... fatti solo per mettere a frutto gli insegnamenti di Gian...
 
1996: L'esordio Dance
Verso dicembre 1996, per una scommessa con Gian, ho composto in solo due settimane un disco di 14 tracce di musica Jungle... (una diramazione decisamente distorta della musica techno) dal titolo "MIND OUT" con il nome d'arte di "M.A.D.N.E.S.S. Project" (letteralmente "Progetto Pazzia") e, visto il successo ottenuto con un "rave" organizzato poco dopo proprio per promuovere il disco, ho deciso che oltre alla discografia "strumentale", avrei curato anche una mia discografia "techno-jungle" magari un pò più diradata rispetto a quella strumentale in modo da non impegnarmi troppo.
 
1997 Parte I: L'evoluzione musicale continua...
Il 1997 è stato per me un anno molto bello e ricco di nuove esperienze musicali, infatti dopo aver scritto un nuovo disco "di formazione" dal titolo "LONELY HEART-The Album" (di cui però ho anche fatto un piccolo spettacolo "live" al Martinica Pub di Carpanedo (PD)), mi sono dedicato a un nuovo disco strumentale dal titolo "SWEET FLIGHT II"... diretta evoluzione del disco uscito due anni prima (anche se ho cercato di evolverlo in modo migliore rispetto al suo vergognoso predecessore)... il risultato finale è stato un album molto interessante che ancora oggi ascolto con piacere.
 
1997 Parte II: La carriera rap solista
Ma la vera rivoluzione della mia vita è stata conoscere VALERIO N... un uomo titolare di uno studio di incisione che mi ha permesso di realizzare il mio primo album in CD!
Stavolta ero da solo a cantare in studio... dietro al vetro della consolle, c'erano Gian (che dal 1995 ormai era una presenza fissa nella mia Musica) a farmi da supporto morale e Piero... mio primo partner musicale... con il quale mi sembrava doveroso, avendo iniziato insieme, dividere la realizzazione del mio sogno... fare un vero CD!
Dopo una settimana di lavoro, anche questo nuovo disco fu pronto: era il primo album rap che avevo inciso con il nome d'arte di "DJ ODIN" (nome che mi portavo dietro ancora dai tempi delle serate mixando come disc-jockey insieme ad Alberto S.) ...era il 29 agosto 1997... il mio primo album "FIGLIO DI 2 RAZZE" è pronto!... un cd uscito a pochi giorni di distanza dal singolo "DOVE SEI?" (canzone in cui Piero faceva i cori di fondo)... un disco che mi ha impegnato molto a livello vocale e musicale... un album che, non so come, però aveva la stessa varietà stilistica che caratterizzava l'album "VIRTUAL BOY" realizzato con i "FORZA MILITARE" nel 1994.
 
1998: I primi risultati
Il 1998 è stato un anno di relativa calma compositiva: infatti non avevo altro che da pensare al nuovo cd rap... tanto era troppo presto sia per il nuovo disco strumentale che per quello techno-jungle...
Comunque sia, questa volta, dopo il singolo "UN INVERNO PIENO DI NEVE" che anticipava l'album, uscì a un mese di distanza anche "IL DESERTO CULTURALE"... il mio secondo cd rap con il nome d'arte di "DJ ODIN"...un disco molto più duro del suo predecessore... in cui intervenivano quasi tutti i miei amici che, come me, facevano musica o cantavano.
Un'altra cosa di cui vado fiero è di aver ottenuto il massimo punteggio musicale come "giovane artista emergente padovano" (allora avevo 22 anni) ad un concorso chiamato "INDIPENDENTI '98" con il singolo "UN INVERNO PIENO DI NEVE". Mi sono veramente sentito felice quando mi hanno fatto leggere il giornale.
 
1999 Parte I: L'energia della mia Musica non si spegne
Nel 1999 ho lavorato invece a tantissimi progetti musicali: a gennaio ho inciso il terzo disco strumentale dal titolo "SWEET FLIGHT III"... terza incarnazione del "volo musicale" che mi ha accompagnato nei miei primi quattro anni di musica e devo dire che, a differenza dei suoi predecessori, questo nuovo cd strumentale è molto più "consapevole e musicale" ed è caratterizzato da melodie molto curate e battiti campionati hip hop che, unendosi, creano un suono d'insieme molto suggestivo.
La sera del 9 aprile 1999, mentre tornavo a casa in macchina, feci un brutto incidente in auto che mi costò quattro giorni di ospedale, un trauma cranico e un braccio immobilizzato per un mese ma, nonostante tutto questo, il 13 aprile 1999, sono tornato in sala da Valerio per incidere il singolo che anticipava il terzo cd rap di ODIN (avevo tolto la parola "DJ" perchè mi suonava troppo antiquata).. solo che stavolta non era un semplice singolo, ma un vero e proprio DEMO... un cd contente 3 brani dal nuovo album e 2 inediti... un cd da consinderarsi più come una "versione ridotta" del nuovo album... che comunque era già in avanzata fase di lavorazione.
Infatti a maggio 1999 uscì il cd "IL GIULLARE TRISTE"... un bel disco di 17 tracce che si distingueva dai precedenti lavori non solo per la leggera modifica del mio nome d'arte, ma anche per la crescente cura che avevo per le basi delle canzoni... un cd molto fortunato che incontrò parecchio gradimento.
Subito dopo il terzo cd rap, ne seguì immediatamente un quarto dal titolo "EMOZIONI"... un disco che, a differenza dei miei lavori precedenti, non era "forte" ma, anzi, era pieno di sentimento e dolcezza... un disco molto strano per la mia discografia rap incisa fino a quel momento... un album talmente strano e particolare che uscì praticamente in sordina, senza alcuna pubblicità e senza il marchio "ODIN"... tanto che, alcuni miei amici, ancora oggi, non sanno della sua esistenza.
 
1999 Parte II: Un altro riconoscimento
Nel 1999 arrivò anche il terzo premio di L. 500.000 della sezione musica del concorso "VADEMECUM '99"... premio ottenuto con il singolo "PENSIERO X 1 ANGELO" (estratto tra l'altro dal primo album rap del 1997) e che ho subito devoluto interamente in beneficenza.
 
1999 Parte III: FORZA MILITARE ATTO III (1 di 2)
Nel dicembre del 1999, con mia enorme sorpresa, Alberto S. mi propose di riformare il nostro vecchio gruppo "FORZA MILITARE"... questa volta però in chiave decisamente più melodica rispetto al vecchio stile... ero veramente felice di poter riprendere in mano il nostro gruppo perchè, lavorare con Alberto, era una delle cose che più mi erano mancate nel corso degli ultimi anni.
L'idea che stava alla base di questa "rinascita" improvvisa del gruppo, consisteva nel voler incidere a tutti i costi un cd che fosse, in qualche modo, un "regalo d'addio" per tutti coloro che ci avevano seguito dal 1992 al 1995.
Ci mettemmo subito a lavorare con molto impegno e scrivemmo insieme quasi 40 testi nuovi... alcuni scelti tra i vecchi testi scritti tra il 1992 e il 1995 (ma che, a causa della precoce fine del gruppo, non videro mai la luce) anche se debitamente riaggiornati a quattro mani... ed altri invece completamente nuovi scritti interamente a quattro mani.
La lavorazione al terzo ed ultimo disco ha portato via a me, ad Alberto e a Matteo (richiamato "alle armi" per l'occasione) quasi tutto il 2000... anche se, per la verità, l'apporto di Matteo questa volta, era molto più ridotto rispetto al suo ruolo originale... d'altro canto, io ero diventato molto più capace negli ultimi anni rispetto all'inizio... e Matteo ormai era lanciato nei suoi progetti solisti.
In ogni caso, nonostante stessi lavorando al terzo cd dei "FORZA MILITARE", ho continuato a impegnarmi anche nei miei altri progetti musicali che avevo in programma per l'anno 2000...
 
2000 Parte I: Millennio Nuovo... Musica Nuova
Infatti nel marzo del 2000, ho inciso il quinto album rap dal titolo "MELODIE DEL SECOLO SCORSO"... la mia prima raccolta per riepilogare quattro anni e quattro album... un disco contentente 23 brani e 1 inedito... era da un pò di tempo che pensavo a un cd raccolta e sono stato molto orgoglioso quando sono riuscito a realizzarlo.
Nel maggio del 2000 invece è stata la volta del sesto album rap "DJ ODIN 2ooo: RESURRECTION"... un album veramente cattivo caratterizzato da delle basi con un suono veramente "sporco e distorto" e dei testi "deliranti a 1000".
Infatti questo mio nuovo cd rap non è piaciuto quasi a nessuno per via dell'eccessiva cattiveria dei testi... ma alla fine poco importa perchè, in fondo, con questo cd, volevo proprio suscitare il disgusto totale della gente... e, avendo il cd sortito l'effetto desiderato, posso dire che "l'esperimento anti-sociale" è riuscito alla perfezione.
A settembre 2000 è stata la volta del nuovo disco strumentale... questa volta ho deciso di cambiare molte cose: a partire dal titolo del disco non più in inglese ma in italiano "MUSICA NELL'ANIMA".
Questo nuovo cd ha rappresentato una vera rivoluzione per la mia carriera: ho cambiato radicalmente stile... la new age alla "Oldfield" ha lasciato spazio alla MIA musica pura e semplice, ho fatto un cd molto piccolo (solo 5 tracce) ma ho cercato di curarlo all'estremo sia a livello sonoro che compositivo.
Il risultato del mio nuovo "esperimento musicale" è stato un cd molto particolare... bello, corto ma molto intenso.
 
2000 Parte II: La Grande Occasione
Subito dopo averlo inciso, portai il cd da un mio amico, Marco B. e lui lo fece ascoltare ai suoi genitori, i quali, a loro volta, lo diedero a un loro amico che si rivelò poi essere un musicista abbastanza famoso.
A novembre 2000 ero andato a casa di Marco B. per fargli vedere un videogioco, quando suo padre mi disse "Il nostro amico ha ascoltato il tuo disco e ti vuole conoscere".
Appurato che non fosse uno scherzo e al colmo della felicità, sono stato poi contattato da questo musicista, il quale mi ha subito offerto il suo aiuto per "formarmi" come compositore... dal momento che ero molto grezzo e senza nessuna conoscenza, nemmeno di base, in campo musicale.
Da allora la mia vita ha cominciato a cambiare in meglio: questa persona mi ha introdotto pian piano all'interno dell'ambiente musicale e mi è sempre stata vicino insieme anche con il suo staff in ogni "impresa musicale" che abbia deciso di affrontare.
 
2000 Parte III: Il mio cammino prosegue "ballando"...
A dicembre 2000, a quattro anni esatti dal suo predecessore, ho inciso invece il nuovo disco techno/Jungle con i "M.A.D.N.E.S.S. Project" dal terrorizzante titolo di "MIND OUT II: Mortal Effect"... un disco composto a livello molto più serio, rispetto al disco del 1996 (fatto solo per scommessa)...
Il nuovo disco consiste in altre 14 tracce di una cattiveria devastante ma, nonostante tutto, il cd non ha avuto lo stesso successo del primo disco (pur essendo comunque, molto gradito...)
 
2001 Parte I: FORZA MILITARE ATTO III (2 di 2)
A gennaio 2001 invece, è stato il turno di un cd molto speciale e, soprattutto, molto atteso... io e Alberto S. in arte "FORZA MILITARE", abbiamo finalmente inciso il singolo "2001: Forza Militare Nello Spazio"... un mini cd molto particolare formato da 4 canzoni tratte del nuovo album, più una canzone inedita scritta interamente da Alberto con solo qualche mio "rafforzamento vocale"... una traccia cantata in modo immaturo forse ma con una musica veramente molto suggestiva.
 
2001 Parte II: La mia Musica Nello Spazio
Nel febbraio del 2001 ho cominciato il primo anno della mia "riformazione compositiva" questa volta però seguito da specialisti del settore che mi hanno insegnato i rudimenti del pianoforte, e armonia e logicamente il musicista che mi ha letteralmente educato alla musica e di questo, oltre al fatto di avermi dato questa possibilità, non riuscirò mai a ringraziarlo abbastanza.
 
2001 Parte III: La fine del sogno "classico"
A Maggio 2001 ho inciso una riedizione del mio ultimo cd strumentale chiamato "MUSICA NELL'ANIMA ...Dedicated" che si differenzia e distanzia dal suo "gemello cattivo" per la maggiore cura con cui ho riarrangiato i pezzi originali, ritoccato i "giochi di volume", rifatto il mixaggio con la tecnica "disc-at-once" e la presenza di un inedito dal titolo "UN GIORNO TI RIVEDRÒ" veramente carino (arrangiato in modo da anticipare un pò il nuovo sound che avrà il prossimo album).
 
2001 Parte IV: La fine dei nuovi FORZA MILITRARE
Verso la fine del 2001, Alberto S., ha nuovamente lasciato il gruppo dei "FORZA MILITARE" (accettando però di continuare a scrivere testi insieme) ma, questa volta però, non c'è stato tra noi nessun dramma (in fondo me l'aspettavo un tiro così prima o poi)... ma non credo che Alberto tornerà mai più nel gruppo anche se, per il futuro, non si può mai dire nulla... magari saremo solo due ottimi amici che ogni tanto fanno una canzone insieme... chi può dirlo?
Chiusa la nuova parentesi con Alberto S., non me la sentivo però di chiudere anche con i FORZA MILITARE (anche perchè credo molto in questo progetto) e ho cercato (lavori musicali permettendo) subito un sostituto per il fuggitivo Alberto S.
Così, dopo un paio di mesi di ricerche e di nuove soluzioni, a fine febbraio ho trovato un degno successore di Alberto... un altro mio amico di vecchia data chiamato Nicola R... con il quale ho cominciato subito a lavorare, prima, con l'idea di riadattare alcuni dei 40 nuovi testi scritti con Alberto e, dopo, con la nuova idea di ignorare completamente tutto il lavoro svolto prima e di scrivere dei pezzi nuovi.
Da questa nostra nuova idea, è nata la voglia di realizzare il terzo cd del gruppo che fosse interamente nostro (mio e di Nick) e quindi, abbiamo ritenuto opportuno abbandonare il progetto "VIAGGIO VERSO IL SOLE" (il titolo scelto con Alberto per il terzo album) e dare il benvenuto al progetto "NATI L'8 LUGLIO" (a cui stiamo lavorando)...
 
2002 parte I: La Crisi e la ricerca di nuove direzioni (musicali e non)
Il 6 febbraio 2002 ho fondato il mio Fan Club (in realtà una semplice mailing-list) su internet... l'idea che sta alla base della mia creazione è carina: condividere con tutti gli iscritti le mie idee e progetti artistici e scambiarci anche pareri sui miei Cd e sulle mie ambizioni musicali. Mi sembra una bella cosa no?
A marzo 2002 ho realizzato il decimo cd strumentale della mia carriera... "ANTONIO COMUNE 1992-2002: Lo Scrigno"... dopo più di un anno di lavorazione, finalmente il nuovo cd strumentale è venuto alla luce... e devo ammettere che per la prima volta, sono veramente orgoglioso di un mio disco... al suo interno c'è tutto quello che ho dentro l'anima... nelle sue 7 tracce, ci troverete tutto il mio mondo di Musica... tutte le mie paure e le mie speranze...
Sempre a marzo 2002 ho anche realizzato il sito internet sulla mia Musica e, devo dire che ne sono molto soddisfatto (d'altronde potete giudicare anche voi... visto che lo state visitando)... credo di averci messo veramente di tutto e che sia venuto fuori abbastanza bene.
Verso il mese di Aprile, visto che il lavoro al terzo cd dei "FORZA MILITARE" era in un momento di pausa (dovuta alla mancata sinergia tra me e Nicola), mi sono imbarcato in un altro bellissimo progetto musicale (che penso di poter gestire parallelamente al nuovo cd dei "FORZA MILITARE").
Questo nuovo progetto (che vede impegnati me come compositore e rapper e la mia morosa come autrice dei testi e cantante) è un nuovo gruppo di dance pop (tipo Aqua per intenderci) chiamato "FRESH" e, devo dire che le prime idee del gruppo sono abbastanza carine... e sinceramente penso che ne possa uscire qualcosa di molto frizzante e divertente... mah vedremo.
Ad Agosto 2002, dopo quasi sette mesi di inattività "meditativa" (come la definisco io), ho raggiunto la profonda convinzione di avere imperativamente bisogno di "ricostruirmi" come artista e di "ripartire da zero" per cercare di creare un disco che sia VERAMENTE qualcosa di nuovo.... a tale proposito ho cominciato a lavorare a una nuova fatica discografica chiamata "Percorsi Interiori" per la realizzazione della quale non mi pongo alcun limite di nessun genere... il disco uscirà solo quando sarà realmente pronto. Questo nuovo cd voglio che sia veramente il disco della mia rinascita come Artista...
Da Settembre a Ottobre 2002 ho curato, parallelamente alla lavorazione del nuovo disco, la realizzazione del nuovo sito "Antonio Comune: Lo Scrigno" con una nuova veste grafica più riposante per gli occhi e la mente (le tonalità di blu sono molto rilassanti) e leggermente diverso nella struttura ma con molte aggiunte in più rispetto alla prima versione.
Nel mese di novembre 2002, invece, ho ricominciato a lavorare (dopo alcuni problemi con il mio PC che ora, per fortuna, ho cambiato) al nuovo disco e credo di poter addirittura anticipare la data di uscita del nuovo cd dal 2004 (come era stato pianificato) ad Marzo/Aprile 2003. Non ci resta che aspettare e sentire.
 
2002 Parte II: La morte dei FORZA MILITARE
Dopo aver provato per qualche mese a lavorare con Nicola e, avendo capito che proprio non c'è sinergia tra me e lui, ho dichiarato chiuso l'esperimento con Nick e, a dicembre 2002, ho incontrato Alby per prendere una decisione definitiva sul destino dei "FORZA MILITARE"... dal momento che ormai, tra impegni e rimandi vari, il 2002 era quasi finito senza che avessimo scritto nulla di nuovo.
Dopo esserci confidati assieme (come facciamo sempre da ormai 13 anni) abbiamo deciso che, dal momento che io sono impegnato con la lavorazione del cd strumentale "PERCORSI INTERIORI" e Alby è troppo impegnato tra lavoro e morosa, i "FORZA MILITARE CESSANO UFFICIALMENTE LA LORO ATTIVITÀ MUSICALE VISTE ANCHE LE PALESI DIFFERENZE DI CARRIERA DEI SUOI COMPONENTI.
E così, dopo quasi un decennio, due album, tantissimi singoli, una raccolta di testi (di cui quasi 200 completamente inediti) e un mini cd, i vostri affezionatissimi FM vi salutano e vi augurano una vita sempre piena di gioia e soddisfazioni... OXY-GENO + ODIN".
 
2003: Sto crescendo come persona (oltre che come artista) e sono più sereno
A Gennaio 2003, essendosi putroppo conclusa la mia storia con Giusy, anche il nostro progetto FRESH è stato abbandonato... dal momento che il progetto presupponeva che ci fossimo io e Giusy come componenti.
Forse un giorno il progetto ripartirà con un'altra cantante o con Giusy stessa (dal momento che siamo comunque ancora in buoni rapporti) ma, per il momento, non ne sentirete più parlare.
Nel mese di febbraio 2003, ho continuato a lavorare, anche se con molti contrattempi, al mio nuovo cd strumentale che dovrebbe essere pronto, salvo imprevisti, entro la fine di giugno 2003... sono molto contento di come sta venendo fuori... ha proprio il suono dinamico che intendevo dargli (ed è una cosa rara per me che i miei dischi, durante la lavorazione, suonino esattamente come quando li ho composti nella mia testa)... non capite cosa intendo per "suono dinamico"?... Aspettate Giugno 2003 ;)
Verso la metà di marzo, è accaduto un nuovo colpo di scena: sono stato ricontattato da Alberto S. e, dopo una piccola riunione "discografica", abbiamo deciso quanto segue: i FORZA MILITARE non si sono sciolti... ma bensì... si sono semplicemente evoluti.
Mi spiego meglio: dopo lunghe discussioni (prima prese alla larga poi sempre più dirette), abbiamo compreso che, essendo ormai noi più vicini agli "enta" che non ai "enti", dovevamo assolutamente evolvere, oltre che noi stessi, anche il nostro progetto musicale... ormai decisamente troppo immaturo per noi.
Ed è così che, dalle ceneri degli ormai decennali Forza Militare, sono nati i "LACRIME BIANCHE"... gruppo pop rock che ha sempre me e Alberto come componenti ma, questa volta, è quasi tutto nelle esordienti mani di Alberto... adesso infatti, io e Alberto non scriviamo insieme solo i testi ma, anche le musiche (materia che, precedentemente, era solo di mia competenza).
Attualmente (anche compatibilmente agli impegni derivanti dalla lavorazione del mio nuovo album strumentale), stiamo lavorando sul primo atto di questo nuovo progetto... un disco contenente alcuni dei nuovi pezzi che avreste ascoltato nel terzo cd di Forza Militare (se solo fosse stato completato), anche se debitamente riarrangiati e ritoccati e alcuni pezzi nuovi di stecca.
Per il momento, non vorrei sbilanciarmi a dire di più circa questo nuovo progetto con Alby perchè, come ormai avrete capito anche voi, con lui non c'è mai nulla di sicuro;)
A Giugno 2003, ho finalmente completato il mio undicesimo disco strumentale dal titolo "PERCORSI INTERIORI"... un cd molto particolare che conclude la nuova trilogia in italiano cominciata da "MUSICA NELL'ANIMA" nel 2000.
Il 5 Luglio 2003, mentre ero ad una festa a Verona, ho conosciuto un ragazzo di nome Giacomo (il quale mi ha riconosciuto dal sito di un mio amico) che suona la viola... manco a dirlo, è stata subito intesa tra noi: io compositore, lui musicista... e tanti sogni nel cassetto... ho come l'impressione che questa amicizia nascente con Giacomo sarà per me molto piacevole e promettente... non lo conosco ancora ma, a istinto (e raramente mi sbaglio con l'istinto), mi sembra un ragazzo buono.
Ad Agosto 2003, ho mixato ben due greatest hits nuovi: una seconda raccolta rap firmata DJ ODIN ("L'URLO DI CHI NON HA VOCE") che raccoglie insieme, oltre ai miei brani storici, anche tre rarità inedite che ho tenuto gelosamente nascoste per quattro lunghi anni... e che, a differenza del greatest precedente del 2000, raccoglie i miei pezzi migliori composti dal 1997 (anno del mio esordio nel rap) al 2003 (anno di uscita del nuovo singolo rap)... mentre il secondo cd che ho mixato è un "Greatest Mixs" (dal titolo "Best OUTZ") che unisce nello stesso disco i migliori pezzi dei primi due album techno jungle firmati M.A.D.N.E.S.S. Project...
Questi due cd raccolta sono da considerare un pò come un'anteprima dei nuovi album che vedranno la Luce il prossimo anno: rispettivamente di DJ ODIN ("VIVA LA VITA") e dei M.A.D.N.E.S.S. Project ("III: MINDAPOKALYPZE").
A Settembre 2003, ho deciso di concedermi una vacanza musicale di almeno tre mesi... in modo da potermi riposare e riuscire a fare il punto dellla mia situazione musicale: dove volevo arrivare prima, dove sono arrivato, cosa ha funzionato, cosa invece non ha funzionato e, soprattutto, dove voglio arrivare in futuro... solo così potrò inziare a concepire più intimamente un nuovo album.
Con questa idea, nasce "DIARIO DI PAUSA"... un diario appunto che racchiude nelle sue pagine, tutte le mie impressioni sulla Musica e anche sulla vita in genere... il diario è una sorta di resoconto del mio forzato isolamento musicale. Spero che l'idea vi possa piacere.
 
2004 Parte I: Ragazzi son rinato e grido "VIVA LA VITA"!
Anticipato ad agosto 2003 dal singolo "DENTRO LA MIA LUNA" e a dicembre 2003 dall'EP "AMICI DA SEMPRE EP"; a gennaio 2004 esce il mio ottavo disco cantato firmato DJ ODIN dal promettente titolo "VIVA LA VITA".
Sono molto soddisfato di questo mio nuovo lavoro... anche perchè questo è il disco più gioioso che ho mai fatto e, per una volta nella mia carriera, sono felice di aver lasciato la tristezza fuori dal cd.
Una cosa di cui vado molto orgoglioso è che questo nuovo disco presenta al suo interno i primi sintomi di quella che potrebbere essere una possibile innovazione per la mia carriera: la svolta punk rock... sono già un paio di annetti che ne parlo ai miei amici e collaboratori vari e, oggi nel 2004, credo di avere le basi per cominciare a svoltare verso uno stile decisamente più acustico rispetto alle basi fatte con il computer.
D'altronde tutti mi hanno sempre detto che sono più portato per il rap veloce/incazzato rispetto a quello più tranquillo e poi, me ne sono accorto personalmente, i pezzi rock presenti nel nuovo cd hanno una carica che poche altre mie composizioni presentano.
In definitiva credo che, nei prossimi anni, lavorerò in questa direzione musicale:
È finita l'era del rap... Ora voglio evolvermi verso un suono più maturo e consapevole.
A Febbraio 2004, forte del successo che "VIVA LA VITA" sta ottenendo, ho cominciato a lavorare a un singolo insieme con Giacomo (con il quale, negli ultimi due mesi, si è creata una bellissima amicizia)...
Questo singolo è in realtà la rielaborazione del singolo che Giacomo ha presentato alla consueta Compo Natalizia Annuale di Musica che si tiene sempre a casa di Matteo S. S.: il brano è, secondo me, molto particolare e, nonostante non abbia riscontrato il plauso della giuria della Compo, sono convinto che ci si possa tirar fuori qualcosa di veramente fico...
In tal senso stiamo lavorando ora io e Giacomo... per dare al suo brano il lustro che merita... poi chissà... se la collaborazione funziona, si potrebbe anche pensare a un progetto musicale vero e proprio portato avanti insieme.
Dal momento che il singolo con Giacomino procede a rilento, a Marzo 2004, ho cominciato la lavorazione del terzo terrificante album da studio dei miei M.A.D.N.E.S.S. Project... cosa posso dire di questo nuovo disco? i pezzi che stanno nascendo sono veramente assurdi e suonano in modo veramente fico (anche perchè posso contare sull'apporto non indifferente di un programma potente come il Propellerhead Reason 2.5) e penso il prossimo "III: MIDAPOKALYPZE" vi sorprenderà non poco... ma dovrete aspettare fino a Natale 2004...
"III: MINDAPOKALYPZE... Non siete ancora pronti!".
Nel mese di Aprile 2004 invece, pur continuando a lavorare al terzo disco dance, ho avuto abbastanza novità importanti: a cominciare dall'incontro con i B-NARIO (che personalmente, reputo degli ottimi artisti) che mi ha fatto capire parecchie cose (tra cui come intendo proseguire la mia strada nella musica... visto che "...la strada è lunga e non finisce mai" come dice Max), l'aver cominciato a cantare in giro il mio "VIVA LA VITA", l'aver conosciuto (sebbene per poco) gli amici e la meravigliosa famiglia di Giacomino, aver conosciuto un musicista sardo rispodente al nome di Luca... che ha come caratteristica, oltre alla sorprendente simpatia e umiltà, quella di comporre della musica ambient veramente fica e d'atmosfera... in queste settimane che ci staimo frequentando, mi sta facendo veramente impazzire con le sue musiche... sono veramente spaziali... da qui la decisione di unirsi musicalmente: io e Luca scriveremo insieme il progetto IMMENSITY... dal momento che Luca sa usare i suoni ma non tanto le melodie e io so usare le melodie ma per nulla i suoni, ci è sembrato naturale, fondere le nostre energie musicali per questo grande progetto che personalmente ho in testa dal 1998... aspettavo solo qualcosa o qualcuno che desse il via al progetto e penso che Luca sia quel qualcuno!
Durante i due mesi di Maggio e Giugno 2004, ho continuato a lavorare senza sosta al nuovo disco dei M.A.D.N.E.S.S Project in modo da avvicinarmi sempre più alla sua conlcusione: devo dire che sono molto ma molto soddisfatto di come mi sta venendo fuori questo terzo episodio del mio progetto pazzia... le musiche hanno dei suoni veramente spiazzanti e sconvolgenti a dir poco.
Verso la fine di Giugno 2004, ha cominiciato a prendere forma il progetto 2FAR che vede uniti me e Luca: le prime idee e le premesse sono ottime... bisognerà solo aspettare e, già dopo il ritiro musicale che faremo a luglio, avremo le idee molto più chiare. Apettate fiduciosi.

 
2004 Parte II: Evoluzione in corso... "ODIN & The Strings"!
Durante Luglio 2004, a un anno esatto dal mio incontro con Giacomino, nasce la mia prima band: i "The Strings" (nome proposto da Giacomino) che sono praticamente la band di musicisti che d'ora in poi mi accompagnerà nei miei dischi cantati (quelli firmati ODIN per capirci)... finalmente dopo molto tempo che lo annunciavo, sono riuscito a formare una mia band e dare così alle mie canzoni quel tocco di autenticità che mancava.
La formazione degli "ODIN & The Strings" prevede: il mio carissimo amico fraterno Edo alle chitarre elettrica e acustica, il già citato Giacomino alla viola e al piano, Clary alle percussioni ed infine io al microfono e alla programmazione computer.
L'11 luglio 2004 con la mia nuova band, abbiammo masterizzato il primo singolo che anticipa il mio nuovo album cantato e vi posso già dire che è una vera e propria rivoluzione nel mondo della mia Musica... dimenticate quanto pensavate di sapere sulle mie canzoni... l'arrivo della band ha fatto in modo che la svolta rock riuscisse prima e meglio del previsto...
Purtroppo Edo (dal momento che vive in Finlandia) non potrà essere parte attiva della vita del gruppo e, per il momento, ho preferito limitare il suo impegno al solo singolo (infatti sto sentendo un altro chitarrista che possa sostituire Edo quando è via)... mentre invece Giacomo (il violista) e la Clary (la percussionista) sono stati confermati entrambi anche per l'album... inoltre adesso sto cercando anche il bassista e il batterista (anche se forse un batterista, Clary dice di averlo trovato)... insomma la band vera e propria, si deve ancora formare ma comunque abbiamo già all'attivo un singolo e il progetto per l'album è praticamente già pronto... ora si tratta di aspettare e sperare.
 
2004 Parte III: Tempo di balli e di bilanci
Ad Agosto 2004, dal momento che mi sono trovato costretto a rimanere bloccato in città da solo e senza soldi, mi sono rintanato in casa e ho dato fondo alla lavorazione del nuovo album dance... il risultato è "III: MINDAPOKALYPZE"... terzo e mio ultimo cd firmato come M.A.D.N.E.S.S. Project... un nome e un genere tutto mio che mi hanno portato fortuna ma che forse, a 28 anni suonati, sono troppo grande per portare avanti... in ogni caso, sento di non avere più nulla da dire in questo campo musicale... tutto quello che potevo dire, l'ho urlato con questo "Progetto PAZZIA" durato ben otto anni (dal 1996 al 2004)... non rinnego nulla... è stato tutto molto bello e stimolante per la mia crescita artistica ma come tutte le cose nella vita, avendo avuto il Progetto un suo inizio e uno sfolgorante crescendo, ora è tempo che abbia anche una sua degna fine...
Colgo l'occasione per ringraziare Gian (principale ispiratore e sostenitore del Progetto) e Teo (che mi ha aiutato nella stesura del primo "MIND OUT") per il loro impareggiabile supporto tecnico e morale... probabilmente senza di loro M.A.D.N.E.S.S. Project non sarebbe mai esistito e alcune svolte avvenute nell'arco di 12 anni di carriera non sarebbero mai successe.
 
2004 Parte IV: ODIN & The Strings (Atto 2)
Tra settembre e ottobre 2004, sono stato impegnatissimo con la mia band "ODIN & The Strings"... ci state prove da fare con il nuovo chitarrista Umby, provini da fare per cercare gli altri componenti e, fortunatamente, siamo riusciti anche a tornare in sala per registrare altre 4 canzoni per il nostro primo album... totalizzando così 8 tracce completate del nostro cd... ma di questo e di altro ancora, se ne parla più diffusamente nel sito ufficiale della band.
 
2004 Parte V: Si ritorna a fare Musica
Il 4 novembre 2004, ho finalmente realizzato l'unico disco che non avevo ancora mai fatto: una raccolta ufficiale dei pezzi strumentali e, dato che avevo composto due o tre inediti negli ultimi mesi (e non avevo dove pubblicarli), mi sono deciso a incidere "Il bambino che voleva fare Musica" il tanto atteso "best of" della mia Musica strumentale.
Le due perle di questo disco, oltre al solo fatto che finalmente uno si può ascoltare il meglio dei miei 11 dischi strumentali, prendendone solo uno, sono due dei tre inediti (che sono rispettivamente il tema principale di una colonna sonora che sto realizzando per Cainiti.it e la nuova musica tributo per mio nonno Alfredo).
Sono molto fiero di questo nuovo disco... anzi, dirò di pi&u;, sono veramente orgoglioso di tutti i miei dischi che sono nati nel 2004... Viva la Vita, Les Choses Importantes Ep, III: MindApokalypze e ora questo... credo proprio di aver trovato un mio equilibrio come artista.
 
2004 Parte VI: Un grande ritorno!
L'11-12-13 Novembre 2004 sono state tre giornate storiche... rispettivamente giovedì, venerdì e sabato... che hanno visto il ritorno on stage di DJ ODIN (nel senso letterale della parola).
Infatti, in queste tre giornate mi sono esibito in Fiera a Padova come disc-jockey (a 11 anni di distanza dall'ultima esibizione) ottenendo peraltro anche un discreto successo.
L'occassione mi è capitata quando il mio collaboratore e amico Valerio N. mi ha proposto di animare lo stand della Musica all'interno della Fiera.
Di mio, ho subito capito che era un lavoro che non potevo (nè volevo) fare da solo e ho richiamato alle armi il mio vecchio partner musicale di sempre... Alberto S. (in arte OXY-GENO) con cui ho mixato per anni alle feste... essendo moltissimo tempo che non si mixava più (e non avendo quasi mai mixato da soli), mi è sembrato doveroso fare questo ritorno dietro la consolle insieme.
E così la mattina dell'11 novembre 2004 alle 10:30 ha preso il via il nostro nuovo dj set per la durata di circa un'ora... è andato tutto straordinariamente bene (se si considera la lunga assenza dalla consolle)... l'unica nota dolente, sono stato io che, abituato a dirigere i miei Strings, tendevo troppe volte a suggerire ad OXY come doveva mixare ma fortunatamente, una volta che mi è stato fatto notare, ho smesso di farlo...
Per il resto comunque, tutto è andato nel migliore dei modi possibili... tanto che è stato addirittura realizzato un dvd contenente l'esibizione dell'11 novembre.
È pazzesco notare come, a distanza di 16 lunghi anni, l'amicizia e la sinergia tra me e Alby non accenna a diminuire ma anzi sembra aumentare di giorno in giorno... è un grande amico e gli voglio bene.
 
2005: IMMENSITY sta arrivando...
Parallemente alla lavorazione del primo album degli Strings, mi sono concesso il tempo per lavorare con il mio amico Luca al primo atto del nostro progetto: la tanto attesa e meditata IMMENSITY...
Ebbesi si! Dopo 7 anni di silenzi e pochissime voci di corridoio, finalmente il mio progetto spazial-multimediale sta cominciando a delinearsi... ora con l'aiuto del caro Luc le cose stanno andando come devono e la nostra IMMENSITY sta venendo su una meraviglia...
Già pronti su CD 5 episodi su 12.
 
2005 Parte II: Evoluzione completata: Strings (Il primo disco)
Finalmente, dopo nove lunghi mesi di lavorazione, il 24 marzo 2005 esce il primo album della mia band "Strings" dal titolo "IO CON VOI VOI CON ME"... il disco è formato da 12 canzoni scritte, suonate e cantate tutte a 8 mani... siamo tutti molto soddisfatti nel nostro primo lavoro... nessuno di noi avrebbe mai potuto realizzare un progetto così difficile da solo...
Fin dal primo ascolto, infatti, salta all'orecchio che questo è un disco corale, un album di un gruppo che esiste soprattutto grazie alla intensità dei sentimenti che uniscono i membri della band... abbiamo tutti creduto nelle potenzialità del gruppo e del progetto e ci abbiamo messo tutta l'anima che avevamo e penso che il risultato finale del nostro lavoro ci renda giustizia.
Io, dal canto mio, sono molto ma molto soddisfatto per l'evoluzione della mia carriera musicale e sono felice di poter contare sull'aiuto e il supporto di ottimi musicisti come il violista Giacomino, la percussionista Clarissa e il solo e unico chitarrista Edoardo... noi quattro siamo Strings ma, ancor prima, siamo amici e amici rimarremo per sempre. Grazie di tutto amici miei.
 
2005 Parte III: IMMENSITY sta crescendo...
Il 12 maggio 2005, dopo cinque lunghi mesi di lavorazione, il demo del primo volume della space opera "IMMENSITY" è pronto...
Il disco rappresenta sicuramente una grossa evoluzione rispetto al sound classico (sia nel mio caso che in quello di Luc) e siamo entrambi molto soddisfatti di come sta venendo fuori il lavoro (al momento sono pronti 10 episodi su 12).
Sono convinto (e che anche Luc la pensa così) che IMMENSITY sia un progetto veramente particolare e che non ci sia nulla di simile nella mia discografia... e questa consapevolezza di stare creando qualcosa di unico e, temo, irripetibile... mi fa molto piacere.... spero che tutto vada per il verso giusto fino alla fine della lavorazione.
 
2005 Parte IV: SOUND FX PRODUCTIONS
Nel corso del 2005, la mia etichetta indipendente ha cominciato a conoscere una vita migliore: infatti ho cominciato a occuparmi (insieme al mio neo socio Luca) della produzione, oltre che dei nostri relativi nuovi album, anche di quella di altri progetti musicali (ad esempio il primo disco solista della percussionista della mia band) e, devo ammettere di essere veramente felice... ora che finalmente riesco a mandare avanti tutti gli impegni allo stesso tempo.
 
2005 Parte V: Finalmente si torna a volare
Il 26 giugno 2005, dopo più di un mese di lavorazione ma tanti anni di "rimuginamento" e ripensamenti, sono riuscito a realizzare "SWEET FLIGHT IV": quarta evoluzione del discorso musicale iniziato la decade passata nell'ormai lontano 1995 con la capostipite della Famiglia "SWEET FLIGHT".
Questo nuovo episodio della saga descrive molto efficacemente come vivo oggi, nel 2005, l'evoluzione del concetto di pace (tematica da sempre centrale in questa saga) che, alla vigilia dei famigerati 30 anni, sento più intensamente di qualsiasi altra cosa.
Sono rimasto colpito nello scoprire come sono (anche musicalmente) cambiato nel corso di questi ultimi 10 anni... io, come del resto la mia Sweet Flight (che è sempre stata per me una sorta di Manifesto Musicale più che un semplice disco), siamo cresciuti e ci siamo evoluti assieme in tutti questi anni e quindi mi sembrava doveroso realizzare un nuovo episodio della serie che, come il suo creatore, cerca sempre di essere al passo con i tempi.
 
2005 Parte VI: IMMENSITY è arrivata...
Il 15 luglio 2005, dopo sette lunghi mesi di lavorazione, la space opera "IMMENSITY" è pronta...
Il disco rappresenta sicuramente una grossa evoluzione rispetto al sound classico (sia nel mio caso che in quello di Luc) e siamo entrambi molto soddisfatti di come è venuto fuori il disco completo.
Sono convinto (e che anche Luc la pensa così) che IMMENSITY sia un progetto veramente particolare e che non ci sia nulla di simile nella mia discografia nè in quella di Luc...
 
2005 Parte VII: SOUND FX PRODUCTIONS: Atto 2
Il 5 settembre 2005, dopo cinque lunghi mesi di lavorazione, viene finalmente pubblicato il primo vero disco interamente prodotto dalla mia etichetta:
trattasi del primo album solista della percussionista degli Strings Clarissa Ghidini.
Il CD si chiama "FUORI DALLA MENTE" e rappresenta sicuramente il meglio delle produzioni musicali da me parzialmente supportate o interamente realizzate in questi ultimi 13 anni.
Per maggiori dettagli sul disco, vi rimando al sito della mia etichetta.
 
2005 Parte VIII: SOUND FX PRODUCTIONS: Atto 3
Negli ultimi quattro mesi del 2005, mi sono dedicato molto alla gestione della mia etichetta indipendente, la "SOUND FX Productions", curandone sia il Sito Ufficiale che curando gli album degli artisti che ne fanno parte.
Mi sembra di aver scoperto una nuova eccitante parte di me stesso: mi sento proprio a mio agio nelle vesti di produttore... infatti, per quasi tutta la durata del 2006, mi dedicherò interamente alla produzione musicale di nuovi talenti.
Ho sempre pensato che la vera chiave per creare qualcosa di unico e di grande risieda nell'avere una mente aperta a tutti i sentiteri musicali che un artista può intraprendere...
Il futuro della Musica, secondo me, sta nel missaggio di strade e percorsi completamente diversi tra loro... unendo sapientemente diverse esperienze, si può creare qualcosa di meraviglioso e inedito... questo è il pensiero fisso nelle teste di quelli che collaborano con me alle gestione dell'etichetta.
 
2006 Parte I: SOUND FX PRODUCTIONS: Atto 4
Il primo mese del 2006 non poteva iniziare meglio: a partire dal terzo album di EDOARDO BARBIERI (album di cui sono particolarmente fiero avendone curato praticamente tutto l'arrangiamento musicale oltre che, ovviamente, l'intera produzione artistica), per continuare con il nuovo fiammeggiante singolo dei miei Strings per finire poi con le esaltanti prove finali del nuovissimo artista SOUND FX: AURIN (il cui album di debutto è stato ultimato il 20 gennaio 2006).
Insomma questo nuovo anno, nei suoi primi 25 giorni, sembra determinato a darmi grandi soddisfazioni (o forse sono io che, in questo momento, sono particolarmente fortunato)... sono orgogliosissimo del disco di Edoardo, così come sono esaltatissimo per il nostro nuovo singolo come Strings (anche perchè dedicato a una ragazza che per me ha significato molto) e sono sicuro che anche il buon AURIN (mia ultima scoperta come produttore) mi darà grandi soddisfazioni: insieme abbiamo realizzato un album che veramente spacca e lui ha una grinta quando canta che mi ricorda molto me stesso di cinque/sei anni fa (quando uscì il mio cd "DJ ODIN 2ooo: RESURRECTION").
Per il momento i vari progetti musicali girano bene... vedremo cosa riserverà il futuro.
 
2006 Parte II: Ritornano le Luci Oscure
Cosa mai avrei potuto chiedere di meglio al secondo mese del nuovo anno se non il seguito di uno dei miei dischi più misteriosamente belli? Infatti, il 3 Febbraio 2006 vede la Luce, a 10 anni di distanza dal primo episodio, il mio nuovo oscuro album dal titolo di "DARK LIGHTS 2": un cd molto corto (solo 23 minuti alla fine) ma molto molto significativo ed evocativo ...soprattutto per me che ormai, ridendo e scherzanndo, sono quasi arrivato alla trentina d'anni... un traguardo importante nella vita di un uomo (in particolare nella mia "miracolata" esistenza in vita) e sentivo di volerlo festeggiare riprendendo in mano un'antica composizione ("DARK LIGHTS" appunto) fatta anch'essa in un momento di passaggio adolescenziale (quando ho fatto la prima, nel 1996, avevo 19 anni).
Oggi, nel 2006, sono passati 10 anni e milioni di eventi belli e brutti hanno fatto il loro corso creando in me un uomo e un musicista molto diverso... mi sembra giusto capire a che punto sono arrivato... e ho creato questo nuovo "appunto musicale".
 
2006 Parte III: Dopo sei anni senza fine...
Il 31 Marzo 2006, dopo 6 anni di lavorazione segretissima (effettuata solo nei ritagli di tempo), è finalmente pronto il mio primo album di cover demenziali "L'altra FACCIA - D E L L A - Musica ITALIANA": un disco molto bello e particolarmente curato sia dal punto di vista strettamente sonoro che da un punto di vista canoro... infatti, oltre ad essermi sforzato a cantare in modo da non far rimpiangere gli originali (anche se in qualche caso non ci sono riuscito), ho curato all'estremo e personalmente tutto il riarrangiamento dei pezzi presenti nell'album: in alcune canzoni, ho semplicemente riarrangiato i pezzi con strumenti diversi ma in altri casi ho proprio cambiato il senso e il corso della canzone (implementando per esempio, motoseghe, o risate di pubblico).
Comunque, devo ammettere che, per essere un disco fatto unicamente per puro divertimento, mi sono stupito di vedere quanto è venuto fuori bello... ben oltre le mie aspettative.
Considerato poi che le canzoni che sono andato a toccare sono veramente difficili da cantare, credo di aver fatto miracoli con la mia voce che, di suo, non è proprio questa gran voce.
In coclusione posso dire di essere veramente soddisfatto di questo nono cd targato DJ ODIN (anche se in effetti questo album con il rap c'entra poco), si sente che ci ho lavorato sei anni e sono contento di essere riuscito a incidere questo mio sogno nel cassetto.
 
2006 Parte IV: Missione "2FAR"...
Il 7 Maggio 2006, dopo 3 mesi di lavorazione segretissima, io e Luc (in arte 2FAR), abbiamo partorito una nuovo sfida discografica "SON 'E CRAIS": un disco molto bello e particolarmente curato sia dal punto di vista sonoro e musicale...
L'idea per questo nuovo album è nata quasi per sbaglio: dopo aver lavorato per quasi un anno al nostro primo album, non si era mai parlato seriamente di un nuovo disco (forse anche la nostra eccessiva stanchezza) ma piuttosto avevam pensato di fare giusto qualche traccia inedita... così... tanto per, magari ristampare il primo disco.
Poi dopo le prime due, ci venne spontaneo, farne una terza... dopo pensammo di fare un nuovo ep e quindi facemmo un'altra traccia (in modo da totalizzare almeno 4 pezzi)... e così, tra una cosa e l'altra, nacquero poi altri due pezzi (che praticamente erano uno solo diviso in due) e infine, anche gli ultimi due per dare, a questo punto, una composizione più da disco a questa cosa che avevamo scritto nell'arco di tre mesi in cui teoricamente "NON stavamo lavorando al secondo disco"...
Comunque alla fine, in mano ci ritroviamo questo "SON 'E CRAIS": un cd nato con altri intenti ma che rappresenta effetivamente il nuovo album dei 2FAR.
 
2006 Parte V: L'ultimo terrificante urlo
Il 27 agosto 2006, dopo un anno e mezzo di lavorazione segretissima, finalmente sono riuscito a sfornare il nuovo e ultimo album rap solista firmato come DJ ODIN "IL SIGNORE DEL MALE": un mix assurdo di musica, beats, techno e violenza spintissima oltre il livello dell'inaccettabile.
Questo nuovo disco è venuto fuori talmente bene che mi sono decisamente convinto che il disco sia una grande epica e giustamente degna conclusione alla saga di DJ ODIN (iniziata nel 1997 con "FIGLIO DI 2 RAZZE").
Sono fiero e orgoglioso del cammino che ho compiuto come rapper ma ora, a 30 anni e a 20 giorni dal mio matrimonio, sento il bisogno di chiudere questo capitolo della mia vita per aprirne un altro.
Desidero ringraziare Valerio per avermi supportato in tutti questi 10 anni di rap, Gian per avermi sempre aiutato a migliorare la tecnica e il grande e unico KAOS che è e sarà sempre un grande dell'hip hop in Italia...
 
2006 Parte VI: Una seconda opportunità
Il 10 settembre 2006, a 6 giorni esatti dal mio matrimonio, sono riuscito a masterizzare la copia definitiva del mio nuovo album strumentale "THE GATES OF HEAVEN 2.0": un disco molto particolare, sperimentale, ritmico e, soprattutto molto molto meditato e cercato.
Erano circa quattro anni che pensavo di realizzare un sequel di "THE GATES OF HEAVEN" che, in qualche modo facesse ammenda per i paccati commessi con una realizzazione così penosa come quella del primo... e oggi, sei anni dopo quell'intuizione e dieci anni dopo il primo capitolo, il secondo episodio è finalmente pronto in tutto il suo splendore.
 
2006 Parte VII: STRINGS ATTO II
Il 30 settembre 2006, a più di un anno dal precedente e con 6 mesi di anticipo sulla data di uscita annunciata, io e i miei inseparabili Strings, abbiamo dato alle stampe il nostro secondo album "RE - Evolution": un disco molto vario e energico pieno di ritmi, stili e suoni diversi che però, essendo obbligati a coesistere nello stesso disco, creano loro malgrado, un suono d'insieme molto particolare e innovativo... come del resto è nella migliore tradizione degli Strings.
Sono veramente felice di questo nuovo disco e sono sempre più convinto che gli Strings porteranno il mio cammino nella Musica a livelli ancora più insperatamente alti.
Siamo un gruppo molto particolare pieno di unità e ahime anche discordia, eppure, quando suoniamo assieme, si sente subito che nessuno di noi potrebbe fare nulla senza gli altri... quattro lati dello stesso quadrato... e quando anche chi ci ascolta, comprende la nostra energia, allora non ci ferma più nessuno.
 
2006 Parte VIII: Altre uscite...
Il 16 dicembre 2006, mi sono dedicato a due progetti discografici distinti: da un lato ho lavorato al progetto "RE-PLAY" con i miei Strings... praticamente questo disco consiste in una raccolta di tutti i pezzi migliori dei nostri primi due album (logicamente adeguatamente risuonati, ricantati e rimasterizzati) più qualche inedito... insomma una specie di secondo album e mezzo.
Il primo passo di questo progetto musicale consiste nella realizzazione del singolo "LE EMOZIONI CHE CI DAI": un mini cd contente la hit degli Strings in tre versioni più un'altra canzone tratta dal nostro secondo cd scritta dal mio migliore amico e testimone Alberto Serra...

Il secondo progetto invece è un mini ep di 3 tracce dal titolo "NON CHIEDERMI UN EP" che anticipa il mio primo disco solista "LA MIA STRADA" che dovrebbe vedere la luce entro il 2007.
 
2006 Parte IX: Un Grande incontro...
Il 31 dicembre 2006, grazie al prezioso aiuto del suo fansclub ufficiale, sono riuscito a incontrare il Grande STEFANO D'ORAZIO... l'ex leader dei Vernice e ora solista d'eccezione.
Cosa posso raccontare di questo meraviglioso incontro? In realtà nulla: siamo stati assieme 2 giorni... durante il veglione il 31 dicembre e poi, un più privatamente, a cena l'1 gennaio... devo ammettere che Stefano D'Orazio è ben più Grande di quanto osassi sperare... a livello umano Stefano è una persona meravigliosa sensibile e disponibile verso gli altri... è stata una bellissima serata vissuta con lui e i suoi simpatici amici che mi hanno insegnato molto...
Non ringrazierò mai abbastanza loro per primi e i ragazzi del fansclub per aver realizzato anche questo mio sogno. Grazie di tutto.
 
2007: Una Grande sfida... per fortuna vinta!
Dai primi di gennaio 2007 al 19 marzo 2007 io, mia moglie Clarissa e il fonico Valerio, abbiamo lavorato al mio disco di riarrangiamenti di Stefano D'Orazio "UNA NUOVA MANO DI...": un cd raccolta di otto canzoni di questo grande artista tutte riarragiate e reinterpretate da me e la mia consorte.
Questo progetto per me rappresenta un pò la realizzazione di un mio sogno da ragazzino... ossia quando, a 16 anni, ascoltavo le canzoni di Stefano D'Orazio e sognavo di poterle cantare io un giorno...
Oggi, a 30 anni e mezzo, grazie a mia moglie, il mio amico Valerio e alla mia Musica, sono riuscito a portare a termine questa sfida personale che avevo lanciato a me stesso quando ero un ragazzino decisamente bruttino.
 
2007 Parte II: Un Gran Brutto colpo...
Il 1° aprile 2007 mi sono recato a Roma perchè credevo di dover suonare in un locale alle 22 di quella stessa sera: carico di speranze e di energie (alimentate dalle mail di invito ricevute in precedenza), faccio i biglietti, salgo in treno e, basi alla mano, mi metto in viaggio verso la Capitale dove dovrei tenere questo concerto (o più probabilmente, comparsata cioè un apparizione di 2 minuti... guadagnata grazie alla recente fama momentanea dovuto al mio ep su myspace).
Arrivato in stazione, mi dirigo con un taxi alla via dell'albergo in cui devo alloggiare ma, essendo arrivato con un'ora di anticipo, ne approfitto per girare un pò il quartiere e cercare un posto dove poter pranzare...
Dopo il lauto pasto (un kebab e una fanta), prendo possesso della camera e mi riposo fino al tardo pomeriggio... una volta sceso dal letto, provo un pochino i pezzi e, dopo aver cenato in una trattoria, prendo un taxi e mi dirigo al locale dove sarebbe prevista la mia esibizione...
Con mia amara sorpresa nessuno sa nulla nè di me nè tanto meno di una mia esibizione... un rapido sguardo ai tizi della security, mi fa capire che forse è meglio per la mia spina dorsale se non discuto con l'energumeno davanti all'ingresso del locale e, molto deluso e incazzato per la beffa subita, mi allontano, mi chiamo un taxi e me ne torno sconsolato in albergo e riflettere su quanto accaduto.

Il giorno dopo, ben determinato a non lasciarmi deprimere da questo primo smacco, mi metto in taxi e mi giro praticamente tutta Roma alla ricerca di una qualche casa discografica che sia disposta ad investire su di me e sul mio ultimo album: dopo aver girato tutto il giorno e una ventina di posti, facendo una media delle reazione/scuse/porte in faccia che ho ricevuto, mi sono sentito dire più o meno da tutti che "si le idee non mancato e sono anche abbastanza innovative ma purtroppo a 30 anni sono troppo vecchio per cominciare a lavorare nel campo musicale"...

Eviterò di annoiarvi con i miei pensieri a riguardo (se volete saperne di più, ho scritto un racconto molto generoso nel mio nuovo libro attualmente in scritture "DIARIO DEI SEGRETI - VOLUME II")... mi limiterò solo a dire che, dopo una serie di sfanculate così eclatanti, mi sono deciso a prendermi un periodo di semi ritiro durante il quale cercherò di capire cosa devo fare in futuro e cosa voglio... insomma, dopo tutte queste fregature, sento davvero il bisogno di fermarmi a fare un pò di benzina per poi (eventualmente) ripartire di slancio.

Il giorno seguente (3 aprile 2007), sono ripartito per Padova dove mi aspettavano le mie decisioni: infatti... ho intrapreso un periodo di riposo (di aleno due mesi) in cui mi sto dedicando ad altre attività... ho pertanto sospeso per il momento la lavorazione del mio disco solista "LA MIA STRADA" di prossima uscita.
 
2007 Parte III: Sono ancora alle corde...
No, non sono sull'orlo del suicidio... semplicemente, il 17 aprile 2007, io, edo & Kaliffa ci siamo consultati e abbiamo deciso di riformare gli STRINGS... non che si fossero mai sciolti ufficialmente in verità... erano solo stati "congelati" per lasciarmi il tempo di lavorare al disco solista...
Comunque sia, abbiamo deciso di "Ricomiciare da TRE anzi da QUATTRO"... infatti siamo tornati alla vecchia formazione originale (io, Edo, Kaliffa & Jack) e di riprendere in mano i lavori per il nostro terzo album...
Così, in una data non meglio precisata, dovrebbe uscire un nuovo cd degli STRINGS chiamato "VEKKI MA TOSTY": praticamente un greatest hits tutto riarrangiato, risuonato e ricantato con qualche pezzo nuovo di stecca...
Per maggiori dettagli, vistitate il sito degli STRINGS.
Credo che ricominciare a lavorare nella musica con la mia band, sia un buon primo passo per superare i momenti veramente duri che ho affrontato a Roma.
 
2007 Parte IV: Il mio ritorno dietro il vetro della consolle
Il 1 maggio 2007, io e Clarissa abbiamo ricominciato a lavorare sul seguito di "FUORI DALLA MENTE"... ora stiamo componendo i vari pezzi che formeranno il nuovo imperdibile secondo album di Clarissa e, personalmente, sto curando tutti i vari aspetti inenrenti la promozione della sua immagine artistica (sito ufficiale e myspace).
Sono molto fiero di quest'artista della mia etichetta (e non lo dico perchè è mia moglie) perchè lei riesce a immaginare di quelle soluzioni sonore che ne a me ne a Edoardo verrebbero mai in testa.
Sono convinto che se Clarissa sapesse comporre e usare il pc, diventerebbe in poco tempo una cantante compositrice di tutto rispetto... anche perchè di idee innovative ne ha parecchie... e sono molto felice di potermi occupare della promozione di un'artista così particolare.
 
2007 Parte V: Un nuovo esaltante progetto
Il 26 maggio 2007 sono nati ufficialmente (durante una jam improvvisata con bonghi e chitarra nella casa in montagna di Clarissa) i "NUTRIA BOYS": un collettivo formativo da 8 persone di vario tipo (tra musicisti cantanti e non) con la comune passione / ossessione per le nutrie che, dopo aver visto il fantastico film "NUTRIAMAN" della TAIANT PICTURES, hanno deciso di dedicare un progetto musicale a questo strano animale così maltrattato dalla società umana ed animale.
Componenti dei Nutia Boys sono 3 Strings (rispettivamente ODIN, KALIFFA e AURIN) + 5 loro amici che, insieme, stanno lavorando a un disco tutto ispirato e dedicato alla nutria moderna.
 
2007 Parte VI: Un progetto come AUTORE
Conosciuti a roma il 29 luglio 2007, il 26 agosto 2007 prende il via ufficialmente il progetto che ha come nome in codice "S.D.P. + DJ ODIN": praticamente, tramite il mio blog, ho consciuto tempo addietro un certo Master ZERO... un giovane rapper romano che scrive testi e, dopo poco tempo, avendo conosciuto anche gli altri della cricca, ci siamo accorti di guardare nella stessa direzione musicale... quindi abbiamo deciso di unire i nostri talenti per creare un disco che sia veramente qualcosa di unico: loro ai microfoni e io alle basi...
Così è nato il nuovo progetto S.D.P.: un trio di rappers (in cui io sono anche il beat maker) pronti a scuotere le fondamenta dell'asfalto con le nostre liriche taglienti. Tremate!
 
2007 Parte VII: IL MIO 40esimo DISCO
Finalmente, dopo 15 anni di esaltante carriera, il 7 SETTEMBRE 2007 ho finalizzato il mio 40esimo album in studio "LA MIA STRADA": album che segna sicuramente una svolta nella Storia della mia Musica.
Ho fatto veramente un lavoro certosino a livello di produzioni musicali e arrangiamenti (e non a caso, ho investito qualche migliaio di euro in strumentazioni musicali professionali) di cui vado estremamente fiero... questo è sicuramente il lavoro più curato che ho mai realizzato e senza dubbio, è il disco più maturo della mia vita.
 
2007 Parte VIII: La fine degli Strings
Nonostante le defezioni di alcuni nuovi membri, forti dell'arrivo di Edo, l'8 ottobre 2007, io e i miei Strings, siamo andati in studio e abbiamo iniziato le registrazioni del nostro terzo disco "RE - VENGE" e, mentre tutto stava procedendo nel migliore dei modi, tra noi cominciava a serpeggiare però un malumore che devo ammettere un pò mi preoccupava...
Infatti i miei timori hanno trovato conferma quando il 12 ottobre 2007, è successo il finimondo a casa di Clarissa per via di una antipatia atavica tra lei ed Edoardo.
Morale: Scioglimento immediato della band che, da un momento all'altro e nel pieno delle lavorazioni del nuovo album, si è trovata nell'incapacità di poter proseguire il lavoro anche in vista dell'imminente impegno a livello fotografico e promozionale... vista l'impossibilità di poter contiunare la convivenza tra i due litiganti.
Cosa possiamo dire di una simile situazione? Ovviamente ci dispiace parecchio a tutti noi ma purtroppo, quando si ha una band, possono succedere anche queste cose e la cosa assurda sta nella consapevolezza che spesso non è colpa di nessuno... forse era solo destino che gli Strings non dovessero farcela e sciogliersi dopo 3 anni di musica, amicizia e divertimenti vari.
Ovviamente si rimarrà tutti amici sul piano personale ma, a livello musicale, ognuno prenderà la propria strada!
 
2007 Parte IX: Il RITORNO sul palco
Sabato 20 ottobre 2007, dopo ben 3 anni dalla mia ultima esibizione dal vivo, sono tornato sul palco... anche se questa volta il palco non c'era.
Alle 22 mi sono esibito nella sala polivalente del centro parrocchiale di San Lorenzo di Carpanedo di Albignasego (PD).
La curiosità consiste nel fatto che il posto dove ho tenuto la presentazione del mio primo disco da solista "LA MIA STRADA" è molto vicino al posto dove mi sono esibito dieci anni fa per presentare il disco strumentale "LONELY HEART - The Album" del 1997.
Sul concerto in sè non c'è molto da dire: purtroppo non è venuto quasi nessuno a vedermi e quindi ho dovuto esibirmi davanti a praticamente 10 persone... questa triste realtà (già dura da accettare) unita poi alla naturale emozione scaturita dal fatto di trovarsi di nuovo a cantare sul palco dopo 3 anni di inattività hanno fatto sì che mi bloccassi sul brano "NON CHIEDERMI" (che non sono riuscito a cantare se non alla terza volta), che mi dimenticassi in pieno l'ultima strofa del brano "NON DEVO DIRE PAROLACCE NELLE CANZONI" (ma almeno qui sono riuscito a buttarla in ridere) e che mi dimenticassi il primo verso del brano "LA MIA STRADA".
Essendo poi caduto vittima di un attacco di ansia-panico, mi sono bloccato / incazzato al tal punto che volevo fermare il concerto e, solo grazie all'ingresso di Edo sul palco, sono riuscito a calmarmi e a continuare successivamente con la dovuta calma lo spettacolo... che infatti poi è andato avanti tranquillo fino alla sua conclusione.
Concludo dicendo solo che mi sarebbe piaciuto vedere un pò più di disponibilità a venirmi a sostenere almeno da parte dei miei amici e, magari, se loro ci fossero stati li con me, avrei sbagliato un pò di meno...
Comunque va bene, ormai è andata così...
Dopo tutto comunque è stato uno spettacolo di tutto rispetto... anche perchè ci ho creduto, l'ho voluto e ci ho investito un pacco di soldi.
 
2007 Parte X: La fine della collaborazione con gli S.D.P.
Dopo quasi due mesi che personalmente non avevo più loro notizie (e visto che stavo lavorando al loro disco), tra il 20 e 26 novembre 2007 cerco al telefono i due compomenti degli S.D.P. per avere maggiori delucidazioni sulle basi che sto realizzando per il loro album (visto che praticamente, è da settembre scorso che non li sento più... nemmeno su MSN).
Riesco a trovarne solo uno (l'altro sembra sparito dalla faccia della terra)... il quale si scusa e mi dice che il progetto è fallito per vari motivi e che, inoltre, l'altro ragazzo ha trovato un nuovo beatmaker di roma!
Un pò amareggiato dal modo in cui ho dovuto scoprire io questa cosa, in fondo però, comprendo i loro motivi e decidiamo allora di salutarci così senza drammi e senza rancori... tanto alla fine, le basi che ho fatto, mi verranno utili per il secondo cd solista... non so perchè, ma me l'aspettavo che la nostra collaborazione finisse così... prima ancora di dare i suoi frutti.
 
2007 Parte XI: Il bilancio definitivo del mio sentiero nell'hip hop
Il 15 dicembre 2007, ho tirato le somme del mio primo decennale artistico nell'hip hop, rilasciando il mio nuovo greatest hits rap "LA BESTIA DENTRO: The HitZ 1997 - 2007": una mega raccolta in due cd... divisa per metà: le canzoni buone (CD PARADISO) e quelle oscure (CD INFERNO)... per un totale di 40 tracce (di cui 36 successi e 4 inediti).
 
2007 Parte XII: Il mio primo disco dal vivo
Il 20 dicembre 2007, a due mesi esatti dal mio ultimo concerto, ho pubblicato, per la mia etichetta discografica, il mio primo disco registrato dal vivo "ANTO SHOWCASE: LIVE SULLA STRADA - 20 OTTOBRE 2007": registrazione fatta in presa diretta durante la presentazione del suo primo disco solista "LA MIA STRADA" nella sala polivalente del centro parrocchiale di San Lorenzo di Carpanedo (PD).
 
2007 Parte XIII: Il mio primo disco dal vivo
Il 23 dicembre 2007, ho mixato, masterizzato e pubblicato il primo disco dal vivo realizzato con la mia band Strings: praticamente, ho scovato, riealaborato e messo su disco tutto il concerto che la mia band ha tenuto in occasione del mio matrimonio con Clarissa Ghidini (percussionista degli Strings, peraltro)... è stata una bellissima esperienza e mi dispiace vemramente tanto che il percorso degli Strings si sia esaurito... sarebbe stato un sogno per me, partire con la band per un vero e proprio tour che ci avrebbe fatto portare in giro le nostre canzoni.
Ma va bene lo stesso, in fin dei conti... tutto ciò che ha avuto un suo inizio, prima o poi, ha anche una sua fine, quindi... ok, nessun rimpianto... quel che si poteva fare, si è fatto... ed è stato bello così... per quanto è durato, è stato divertente suonare insieme.
 
2007 Parte XIV: Un nuovo disco per festeggiare il Natale
Il 25 dicembre 2007, usando lo pseudonimo inventato di "ODIN DJ'S & THA SPORKA'S", ho festeggiato il Natale rilasciando il mio progetto autorale "IL SIGNORE DEL NATALE": uno Special Christmas Album in cui, ho firmato unicamente i testi e li ho sputati a tempo su basi prodotte da SHAGOO-RAH... un amico compositore ed mc (già componente dei FUNGO PARTY'S & THA PANTHA'S nel lontano 1998).
 
2008: SOUND FX PRODUCTIONS: Atto 5
Il 17 gennaio 2008, mia moglie Clarissa ha saputo di essere stata selezionata per partecipare a EMERGENZA ROCK FESTIVAL.
Sebbene questa esibizione non mi coinvolga direttamente, potete ben immaginare come sia personalemente felice di questa notizia (dal momento che Clarissa, oltre che mia adorata consorte, è pure una artista solista prodotta dalla mia etichetta SOUND FX Productions) e ovviamente, in questo periodo sto lavorando con Clarissa ai pezzi nuovi che dovrà presentare la sera del suo concerto il 6 marzo 2008.
Sono veramente orgoglioso di Clarissa e sono sicuro che farà una bellissima esibizione.
Ora stiamo ancora lavorando sui nuovi brani (che successivamente all'esibizione, andranno a finire sul nuovo secondo disco solista di Clarissa) e stiamo cercando di organizzare al meglio tutti i dettagli dell'esibizione.
Il 6 marzo 2008, come da programma, mia moglie Clarissa si è esibita al Banale di Padova alle 23:30 accompagnata da una band di percussionisti (scovati, sa Dio come, da Gian) che, visto l'ottimo andamento del concerto, hanno accettato di suonare anche nel nuovo disco di Clarissa... attualmente in lavorazione e che dovrebbe vedere la luce, salvo imprevisti, entro settembre 2008.
Il 17 Aprile 2008, mia moglie Clarissa si è esibita nuovamente al Banale di Padova... ma stavolta alle 21:00.
Stavolta, l'organizzazione hanno fatto cominciare Clarissa e la sua band per primi... e forse è stato anche meglio... così almeno hanno suonato subito e via la paura!
Lo spettacolo è andato benissimo... hanno tutti fatto il loro dovere! Clarissa al microfono e gli altri alle percussioni... è stato uno show davvero bello anche perchè, forti dall'esperienza del 6 marzo scorso, i ragazzi hanno saputo eliminare tutte le parti negative dello show precedente e rafforzare quelle che invece funzionavano.
È stato veramente uno show meraviglioso, certo non sono mancati gli inconvenienti, ma comunque è stato uno dei più bei momenti della mia vita... mi sono sentito veramente orgoglioso sia di Clarissa che di me stesso per il lavoro che ho svolto come manager.
Personalmente, oggi posso dire di essere finalmente arrivato, dopo 16 anni, a trovare un mio equilibrio come artista: ho infatti deciso di dedicarmi esclusivamente alla produzione di altri artisti e di non realizzare più nuovi dischi per un bel pò... insomma non un vero e proprio ritiro dalle scene ma piuttosto una lunga pausa di riflessione.
 
2008 Parte II: SOUND FX PRODUCTIONS: Atto 6
Dall'ultimo concerto di Clarissa, mi sono dedicato quasi esclusivamente a lavorare su altri progetti (anche che esulano dal campo musicale... come per esempio il montaggio dei video): in particolare mi sono dato da fare per seguire ed aiutare un giovane rapper salentino che risponde al nome di DNA: un ragazzo di soli 20 anni che però possiede una spiccata abilità con le metriche e la costruzione delle basi mendiante i loops.
Subito dopo aver sentito i suoi demo, ho immediatamente intuito il potenziale del ragazzo e gli ho proposto di lavorare assieme al suo disco d'esordio...
Così abbiamo cominciato a lavorare a distanza, tenendoci in contatto tramite la chat, a quello che più tardi, sarebbe divenuto il suo primo cd solista "2 DI PICCHIE": un disco molto intenso, di sicuro sofferto e sentito... un disco molto bello di cui sono fiero di aver curato le produzioni musicali e in cui ho potuto usare alcune mie vecchie idee che giacevano da anni inutilizzate negli archivi della mia etichetta.
Dal 25 agosto 2008 al primo settembre 2008, io e DNA abbiamo lavorato barricati in studio per realizzare, oltre al suo primo disco solista, anche un disco particolare: l'unico atto di un progetto musicale particolarissimo... praticamente, ho voluto dire addio all'hip hop (decisione che meditavo e rimandavo da molti, forse troppi anni) in un modo molto singolare... insieme con il mio giovane amico DNA, abbiamo lavorato a un disco che, concettualmente, doveva collocarsi tra "L'ANELLO MANCANTE" dei NEO EX (KAOS + GOPHER D) e "SxM" dei mitici Sangue Misto: insomma un unico disco che unisce per la prima e ultima volta, due rappers, due generazioni diverse... cresciute però nello stesso hip hop e intrise della stessa rabbia.
Devo ammettere che, ora che il cd "R.O.C." è completo, mi sento molto ma molto soddisfatto del lavoro che io e DNA abbiamo svolto... comincio a pensare di essere davvero più portato per fare il produttore che il cantante... è questa sarà la strada che intendo seguire negli anni a seguire.
Per me il tempo delle parole è finito, ora è il tempo giusto per far sentire i miei fatti.
 
2008 Parte III: Viaggio verso il Sole (Il Congedo dei FORZA MILITARE)
Finalmente, a 13 anni di distanza dal nostro secondo disco "Mito: AMORE", il 24 Ottobre 2008, io e Alberto S., in arte FORZA MILITARE, siamo riusciti a realizzare il nostro tanto a lungo atteso terzo disco "VIAGGIO VERSO IL SOLE".
Sono molto fiero di questo terzo disco del mio storico gruppo pop... anche perchè ci ho messo tanto impegno e molto costanza nel perseguire l'obiettivo della sua incisione... ci sono voluti ben sette anni: dal quel 2001 in cui uscì il mini ep "2001: FORZA MILITARE Nello SPAZIO" a oggi, ho sempre cercato di portare a compimento il terzo e ultimo disco della band (nonstante le reticenze di Alby)...
Oggi per fortuna, grazie alla mia furbizia e perseveranza, siamo riusciti a registrare il nostro terzo disco e Alby non se n'è nemmeno accorto!
 
2008 Parte IV: Il raggiungimento del mio obiettivo primario
Finalmente, dopo 16 anni di meravigliosa e gratificante carriera, a 26 Ottobre 2008, sono riuscito, grazie all'impagabile aiuto degli amici e colleghi della OPTIMISM Productions, a realizzare il mio sogno più grande nonchè mio unico obiettivo da quando ho deciso che volevo dedicare la mia vita alla Musica: fare musica per film.
Il 22 luglio 2008, Luca Romanelli, un attore professionista (fondatore della Optismism) ha inserito in un loro cortometraggio una mia musica e il 26 ottobre appunto, il suddetto corto è stato proiettato nel corso dell'undicesima edizione del festival "OPERA PRIMA" di Urbania.
Da questa collaborazione, è nata una bellissima amicizia personale tra me e Luca e una meravigliosa prospettiva di stretta collaborazione professionale.
Per il momento le basi sono ottime, vedremo poi cosa il futuro riserverà.
 
2008 Parte V: Due nuovi album... e Buon Natale!
Con l'avvicinarsi del natale 2008, ho cercato di lavorare in gran segreto e molto intensamente a due progetti discografici tanto diversi nel loro dna quanto simili in quanto il loro autore è lo stesso... IO.
Il primo disco che ho inciso (il 16 dicembre 2008) è il tanto atteso e temuto QUARTO ALBUM dei miei M.A.D.N.E.S.S. Project: un nuovo stadio della follia sempre più radicata nelle menti mia e di Shagooh-Rah... uniti, abbiamo creato il disco più pazzo mai scritto da due esseri pseudo umani!... insomma dopo i soliti 4 anni di silenzio tattico, arrivano altre 14 tracce di indescrivibile pazzia.
Il 20 dicembre 2008, invece è la volta del mio nuovo disco strumentale "THE CHILD, THE MUSIC & THE RIVER"... che arriva a 2 anni di distanza dal disco precente e si propone, idealmente, come una sorta di continuazione del mio indimenticabile disco del 2000 "MUSICA NELL'ANIMA": un album sofferto e lavorato praticamente ininterrottamente da metà del 2007... un disco strapieno di emozioni (spesso molto personali) che ho cercato di mettere in musica e dividere con i miei ascoltatori.
 
2009: Il Silenzo di ANTO!
Non so bene come spiegare la mia attività (o farei meglio a scrivere inattività)... visto che come cantante, è praticamente dai tempi del disco live (e parliamo di ottobre 2007) che praticamente non scrivo piuì nulla: o meglio, per scrivere scrivo pure, ma non esiste al momento nessuna intenzione da parte mia di incidere un qualsiasi disco (seppure le canzoni nuove e inedite non mancherebbero effettivamente).
Nonostante che, in questo anno e mezzo, a conti fatti ho scritto circa una decina di testi nuovi (e abbozzate pure 3 o 4 musiche molto papabili), in ogni caso, ora come ora non sento minimamente il bisogno di incidere nulla: forse sto comiciando a sentire il tempo che passa, non so, forse sono perso dietro ben altri progetti ben più importanti ma, cmq, sta di fatto che, a oggi, non ho nemmeno cominciato a lavorare a un ipotetico nuovo album solista... Vedremo in futuro come si evolveranno le cose.
 
2009 parte II: ANTO 2009: un nuovo esaltante progetto!
Verso la fine di maggio 2009 (dopo aver vissuto parecchie esperienze e aver scritto un bel pò di canzoni), ho avuto l'idea del futuro: NON inciderò un nuovo disco (nel senso classico del termine), NON esisterà mai un nuovo CD ma, il mio nuovo disco solista... sarà un DVD contenente tutte le nuove canzoni sotto forma di videoclip musicali.
Un'idea, questa, nata in me nel corso di tutto il 2008 (anno in cui ho scritto, diretto e interpretato il mio primo vero film) e che finalmente mi darà l'occasione per evolvere ancora ulteriormente il mio percorso musicale verso una nuova frontiera della musica: la video-musica!
Non ho ancora in mente nessuna data per il rilascio del dvd "CURAMI" ma quasi sicuramente non uscirà prima del 2010 (forse anche 2011).
Sono molto eccitato per questa nuova avventura... chissà se sarà l'inizio di una nuova fase della mia carriera o il definitivo abbandono della mia attività musicale (che comunque, dal 2007, praticamente non esiste più). Chi vivrà vedrà.
 
2009 parte III: Altri 3 nuovi progetti discografici giungono a vedere la luce
Verso la metà di agosto 2009, ho pubblicato il terzo e ultimo disco del mio progetto elettronico 2FAR e devo ammettere che, sebbene non l'abbia realizzato con il mio socio fondatore del gruppo (Luca), il disco, grazie all'aiuto del nuovo arrivato Miky, è comunque venuto molto bene e ne siamo tutti molto soddisfatti.
Verso Natale 2009 invece è, il turno dei redivivi M.A.D.N.E.S.S. Project irrompere nella scena musicale con un nuovo (il quinto) devastante e soprattutto, totalmente inatteso album.... estremamente più folle di qualsiasi loro altra produzione. Ascoltare per credere!
Sempre a Natale 2009, sono tornati anche i miei Strings a dare il loro addio alle scene musicali con un best of (dall'eloquente titolo "LA MALEDIZIONE") inciso appositamente per celebrare i cinque anni di carriera della mia band: 2 inediti, 2 cover e alcuni riarrangiamenti delle musiche di alcune canzoni.In conclusione, un bellissimo e toccante disco... ultima testimonianza di una band che, comunque sia andata alla fine, ha suonato, si è divertita e ha dato in ogni caso qualcosa alla musica.
 
2010: Arriva "CURAMI": il mio primo DVD Album
Il 10 giugno 2010, vede finalmente la luce, uno dei miei progetti più ambiziosi: il mio primo album multimediale in dvd video.
Il nuovo dvd album, dall'enigmatico quanto semplice titolo "CURAMI", è il frutto di tre anni di lavoro massacrante fatto in stretta collaborazione con mia moglie Clarissa e il mio fonico di fiducia Valerio... questi due DVD rappresentano la mia vittoria ideale con la vita e il raggiungimento dell'apice della mia carriera artistica. Tre anni fa, nel 2007, ho avuto un'dea pazza circa la creazione di un intero disco in formato DVD composto solo da video... lì per lì, sul momento, la mia sembrava quasi una follia irrealizzabile... e invece dopo tre anni di lavoro, siamo riusciti a concretizzare quella mia visione.
Non so dire se adesso, nel futuro, i miei nuovi dischi (ammesso che ce ne saranno), saranno tutti in dvd o se tornerò al vecchio formato in cd audio... quel che è sicuro adesso, è solo che, se mai farò un nuovo disco cantato, sarà una cosa ancora diversa... non so.
Per ora voglio solo dedicarmi ad altri progetti che ho in mente e prendermi una piccola grande e meritata pausa da tutto.
 
2010 parte II: L'ultima cascata di nuovi dischi prima di chiudere...
Verso la metà di luglio 2010, i primi a uscire con il nuovo terrorizzante disco sono i miei M.A.D.N.E.S.S. Project, che hanno dato alle stampe il loro sesto disco "MUSICIDE": un album che, per molti versi segna la fine di un ciclo anche per questo progetto... infatti, nelle sue tracce, si possono trovare molti segnali dell'imminente chiusura di quella fase 2 (iniziata nel 2008 con il disco omonimo)... a cominciare dall'epico epilogo della saga TRAUMA che, sin dall'inizio del progetto nel lontano 1996, ha sempre caratterizzato ogni disco della band. Ci saranno presto altre novità discografiche inerenti il duo di techno jungle ma è ancora troppo presto per parlarne...
A Settembre 2010, anche il progetto pop FORZA MILITARE arricchisce la sua ritrovata attività discografica con un nuovo album, il quarto, chiamato "L'ETÀ DELL'INNOCENZA": disco musicato e cantato interamente da me e scritto quasi interamente (9 tracce su 12) dal mio collega e amico Alby... storica (e ormai immancabile) controparte, se si parla di Forza Militare. Anche in questo caso, il cd fa presagire un addio da parte del gruppo ma, tuttavia, la sensazione che si prova, è tutt'altro che triste....
Il 16 dicembre 2010, a 9 giorni da Natale, finalmente esce il nuovo disco strumentale "THE SOURCE OF ME": un disco molto intenso e importante per la mia carriera artistica perchè, esattamente come fu nel 2002 per "Lo Scrigno", anche questo nuovo album segna l'inizio di una nuova fase della mia carriera (che culminerà con la messa online a breve del mio nuovo sito ufficiale).
 
2011: La riflessione prima della Grande Svolta
Il nuovo anno è trascorso in maniera alternativa alla musica: infatti per oltre metà anno, mi sono dedicato solo alla mia attività di regista/attore e, a novembre 2011, ho pubblicato una nuova raccolta strumentale dal titolo "IL RAGAZZO CHE SOGNAVA LA MUSICA" comprendente, oltre i miei successi dei dischi più recenti, anche un paio di colonne sonore che avevo realizzato di recente e che ancora non avevano una collocazione precisa.
Il 19 dicembre 2011, i miei M.A.D.N.E.S.S. Project, che hanno dato alle stampe il loro settimo e ultimo disco "EXPERIMENT M-7": un album completo che, oltre al consueto suono elettronico e assassino, offre anche una succosa anteprima del "nuovo corso" che prenderà la mia Musica nei prossimi anni.
Concludendo, il 2011 è trascorso, ho pubblicato due album ma ho lavorato a molti progetti che si svilupperanno l'anno prossimo.
 
2012: Un anno di bilanci e di chiusure... per poter andare verso una nuova direzione
Il 2012 è passato molto velocemente: infatti, essendo stato travolto da avvenimenti personali molto importanti e impegnativi, diciamo che ho un pò trascurato la mia carriera artistica sia musicale che attoriale.
Le uniche cose che ho voluto concretizzare per quest'anno sono l'ultimo disco di DJ ODIN (preceduto da ben due mixtapes) e il mio nuovo disco strumentale.
Per il resto, ho continuato a evolvermi e a gettare le basi per la mia prossima svolta musicale che vedrà la luce l'anno prossimo... vi assicuro che sarà un cambio di direzione artistica che non vi sareste di sicuro aspettati da me... e che vi lascerà, letteralmente a bocca aperta.
A presto.
 
2013: La Grande Svolta del 2013
Il nuovo anno è stato un anno molto prolifico a livello artistico... purtroppo NON a livello quantitativo ma a livello qualitativo... nel senso che sono usciti solo 3 dischi nuovi ma, fortunatamente, sono tre nuovi album eccezionali: dopo metà anno passato solo a lavorare come produttore musicale, i primi a uscire sono stati i miei 2FAR con il loro quarto album "UNITED ARTISTS"... un disco dalle fortissime sonorità "space ambient" che alterna sapientemente singoli a brevi suite.
Ad agosto io e Alberto S. ci ritroviamo nel mio studio di registrazione e incidiamo quello che, almeno inizialmente nei programmi, doveva essere un singolo in duetto nel nuovo disco acustico a cui sto lavorando ma, alla fine, abbiamo deciso di tenerlo fuori dal mio disco e promuovere questa nuova canzone a singolo apripista del nuovo album del nostro gruppo FORZA MILITARE... presto (anche se relativamente, visto che si pensa al 2014) uscirà un nuovo disco del nostro duo pop rock. A voi non resta che aspettare e sperare e presto i FORZA MILITARE torneranno a cantare... anche per festeggiare con voi il loro tanto agognato ventennale.
A metà settembre, finalmente, esce "COSA SAPPIAMO DI QUESTO VIAGGIO ?": il disco che segna "LA GRANDE SVOLTA DEL 2013" ovvero aver cambiato radicalmente stile musicale e percorso artistico... dall'hip hop elettronico, sono infatti passato alla canzone cantautorale acustica... in tutto si espleta in una trasformazione musicale veramente impressionante e inaspettata ma molto gradita.
L'11 dicembre 2013 invece è uscito il nuovo disco strumentale che, come da tradizione ventennale ormai, esce in periodo natalizio.
 
2014: Si continua a crescere...
Il nuovo anno è stato un anno molto importante per la mia crescita artistica e professionale: ho passato praticamente tutto l'anno a lavorare al nuovo album della mia band FORZA MILITARE con il mio migliore amico Alberto S. e il 1° settembre 2014, abbiamo pubblicato il nostro 5° album "SI MA NOI". Nel frattempo, ho cominciato a lavorare come tecnico del suono con l'associazione culturale B-612, con cui collaboro in modo permanente dal 2007 ormai, in occasione dello spettacolo teatrale "ALLA RICERCA DI G. - Tributo a Giorgio Gaber"... dove i testi e le musiche sono di Gaber, le voci sono di Luca Romanelli e il montaggio audio è stato curato da me. Il 19 dicembre, invece, è stata la volta della ormai consueta uscita pre natalizia del mio nuovo disco strumentale "MUSICA NELL'ANIMA (Parte 2)".
 
2015: Si continua a crescere... e a far evolvere le nuove direzioni artistiche intraprese
Anche il 2015, come l'anno precedente, ha segnato il proseguimento e l'evoluzione dei progetti iniziati (o ripresi in mano) negli anni scorsi: il primo album ad essere pubblicato per la mia eitchetta, dopo sei mesi di intenso lavoro parallelo a molteplici progetti musicali, è stato il mio nuovo disco strumentale da solista "SWEET FLIGHT V": una mega suite chillout strumentale di 50 minuti (composta da 5 parti della durata di 10 minuti circa) che segna la degna conclusione di questa SAGA MUSICALE che mi ha accompagnato sin dal lontano 1995, quando un Antonio Comune, ancora 19enne e introverso, si affacciava timidamente al magico mondo della musica, con questa mega suite strumentale di più di un'ora.... Oggi, a vent'anni esatti dal quel primo album, esce film il suo capitolo n. 5... tutto da ascoltare e assaporare.
A settembre 2015 sono stati la mia band FORZA MILITARE a uscire con il loro nuovo frizzante album "I SOGNI NON INVECCHIANO MAI": un nuovo disco che prosegue ed evolve la direzione musicale che io e il mio socio Alberto S. avevamo già intrapreso nel disco precedente del 2014... un piccolo gioiello musicale che vi metterà di buon umore con i nostri testi sempre positivi e pieni di speranza e vi farà ballare con le sue musiche incalzanti.
A Natale 2015, verso la fine dell'anno, non contento di aver pubblicato già due album, ho pensato che fosse una bella e gradita strenna natalizia, pubblicare a sorpresa non uno ma ben DUE nuovo album: il primo che ha visto la luce, è stato il secondo e ultimo disco del progetto di cover porno demenziali da me iniziato nel lontato 2005 e che, tra rinvii, impedimenti e ritardi vari, non aveva ancora mai avuto un seguito con un secondo disco che mi sono deciso a completare e pubblicare solo nel 2015.
Il secondo cd che ho pubblicato in segreto l'ultimo giorno dell'anno (Il 31 dicembre 2015) è il secondo album del mio progetto di musica country (noto come L'uomo COMUNE): "NON MI RICORDO CHI ERA MA SONO DIRETTO A NORD"... ammetto che questo è il disco di cui vado in assoluto più fiero perchè l'ho curato con foga maniacale in ogni sua piccola sfaccettatura... ecco spiegato anche il motivo per cui questo disco è stato pubblicato praticamente l'ultimo giorno dell'anno quando invecde doveva uscire a settembre 2015.
Concludendo, posso dire che il 2015 si è concluso con 4 nuovi album pubblicati e tante idee e direzioni musicali ancora da coltivare ed esplorare... il viaggio continua.
 
2016: Progetti che si concludono e progetti che continuano a evolversi
Nel corso del 2016, forse per la prima volta nella mia carriera, mi sono dedicato più alla qualità dei dischi prodotti che non alla quantità: infatti ho scelto di far uscire solo il mio nuovo album strumentale "DARK LIGHTS III"... era da un pò di tempo che pensavo di scrivere un terzo capitolo a questa saga iniziata nel lontano 1996 e continuata poi nel 2006 e, visto che siamo nel 2016, beh capite bene che non potevo esimermi dal realizzare questo nuovo disco.
Successivamente alla pubblicazione del disco strumentale, mi sono dedicato a lavorare per "piantare i semi" dei nuovi progetti che vedranno la luce, principalmente, l'anno prossimo (anche se alcune cose, non saranno pronte prima del 2018)... comunque, nonostante l'incessante lavoro concettuale con cui ho impegnato i restanti mesi del 2016, ho trovato un ritaglino di tempo anche per realizzare il disco di addio del mio duo techno big beat M.A.D.N.E.S.S. Project: "9 LIVEZ: THA BEZT OF"... una semplice raccolta con i 13 migliori successi del duo scritti nell'arco di questo 20 anni di attività discografica con l'aggiunta di una suite elettronica che funge da unico inedito del disco... insomma, questo cd rappresenta l'ultimo tratto del lungo cammino artistico di questo interessante progetto che ormai però "per raggiunti limiti di età", ci troviamo costretti a concludere... il viaggio continua... anche se in ben altre direzioni musicali.

Torna alla Home Page